Viterbo sotterranea

Home | Esperienze | Itinerari | Viterbo sotterranea

Descrizione

Viterbo sotterranea, un percorso direttamente sotto i nostri piedi. Immaginario. Neanche tanto, ancora – probabilmente – non per molto. Da un lato, l'accenno in piazza della Morte di un reticolo di cunicoli e patrimoni da tutelare che si dipana sotto il tessuto urbano cittadino. Un esempio di come è Viterbo sotto peperini e sanpietrini. Dall'altro, il programma Plus con il quale è stato finanziato anche un percorso sotterraneo che partirà proprio nei pressi del Colle del duomo.

Una città che ora possiamo soltanto immaginare ma che esiste e si struttura su più livelli, attraversando, strato dopo strato, i principali monumenti e le più importanti architetture cittadine. Online alcuni video la descrivono. Dal colle dove si trovano la cattedrale, Palazzo dei Papi e l'ospedale vecchio, fino a piazza del Comune. Un video racconta pure il tratto di viale Marconi dove una volta correva il fiume Urcionio.

Viterbo sotterranea: le tracce del passato

Nei sotterranei c'è la vita quotidiana del passato, le architetture, gli oggetti e gli strumenti che l'hanno caratterizzata e accompagnata. Tombe e pozzi etruschi, sepolture romane, archi e vie di fuga medievali, forni degli anni trenta, cisterne medievali, butti e una serie infinita di strade che si inabissano fino a 20-30 metri di profondità. Presenti, purtroppo, anche diversi scavi archeologici clandestini cui l'azione delle forze armate e l'intervento delle istituzioni, che hanno chiuso moltissimi varchi di accesso, hanno posto un freno importante.

Nella Viterbo sotterranea si trovano inoltre diversi rifugi antiaereo attivi durante la seconda guerra mondiale. Uno in particolare si trova proprio all'ingresso del futuro percorso Plus. Ritrovato all'inizio degli anni 2000, conservava ancora pentole e giocattoli dell'epoca in un ambiente piuttosto grande.

Map

Luoghi nelle Vicinanze

Attività Commerciali Vicine

Scopri tutte le attività

Rimani Aggiornato

Iscriviti alla nostra newsletter e scopri le novità di Viterbo Medievale