Soggiornare a Viterbo

Home | News | News | Soggiornare a Viterbo

Il fascino di alloggiare nel centro storico di Viterbo

Riscoprire la storia antica del Paese tra testimonianze etrusche e vicoli medioevali: una gita a Viterbo rappresenta un’esperienza ricca di storia, natura, arte e relax. Il centro della Tuscia offre infatti un momento di benessere grazie alle sue terme, il centro medievale della città una pausa di cultura e storia. Stabilita la data, non resta che cercare il luogo adatto dove dormire a Viterbo.

Un week end alle terme

Si ha testimonianza dei benefici delle acque termali di Viterbo già in epoca etrusca e romana. Papa Niccolò V fece costruire un palazzo sulle acque termali per potervi soggiornare, Bonifacio IX vi trovò sollievo per i suoi dolori osteoarticolari e Dante Alighieri le cita nella sua Divina Commedia.

Un fine settimana alle terme di Viterbo regala un momento di relax e cure per un’infinita varietà di patologie: da quelle dell’apparato respiratorio a quelle di quello osteoarticolare, più diverse malattie della pelle e dismetaboliche.

Il b&b a Viterbo Guest House – Residenza Medievale ad esempio, offre la possibilità di soggiornare nel cuore del quartiere medievale che a richiesta offre la possibilità di mezzi di trasporto. La struttura inoltre è convenzionata con le terme e con diverse strutture della città.

A Viterbo per un tuffo nella storia, nella cultura e nelle nuove tecnologie

Se siete amanti dei tour storico-culturali, il centro medievale di Viterbo offre numerose occasioni di visita. La più importante è sicuramente quella del 3 settembre, quando tutta la città si ferma per celebrare la Santa di Viterbo, con la caratteristica processione della Macchina di Santa Rosa.

Ogni anno inoltre il centro storico della città si colora di tutti i colori dell’arcobaleno, grazie a San Pellegrino in Fiore, una manifestazione di arte e cultura che si estende per tutto il centro storico.

Teatro, arte e cultura sono alla base di Caffeina, evento straordinario che si ripete ogni primavera con dieci giorni di incontri.

Tra aprile e maggio ogni anno si svolge anche Medioera, il festival di cultura digitale, presso lo spazio di Lazio Innova di via Faul, dove ognuno può partecipare per proporre la sua idea innovativa.

L’estate della Tuscia infine si arricchisce di una manifestazione molto particolare, ricca di attività ludiche e storiche allo stesso tempo: si tratta di Ludika 1243, oramai appuntamento fisso dove si ricrea la giocosa atmosfera del 1200 con i visitatori più protagonisti che mai.

Se decidete di visitar Viterbo in una di queste occasioni, il consiglio allora è di prenotare per tempo, scegliendo magari una struttura in pieno centro storico, come il B&B via Saffi 103. Situata in una delle vie più suggestive di Viterbo, la struttura ospita in una palazzina del ‘400, composta da 5 monolocali con angolo cottura attrezzato e bagno privato ed è affacciata su Palazzo Poscia, uno degli antichi edifici della città dove si narra vivesse la Bella Galliana, la più bella ragazza di Viterbo.

Il B&B è situato a pochi passi dal Palazzo dei Papi, lo storico palazzo dove tra il 1268 e il 1271 i cardinali furono chiusi per la prima volta Cum Clave, ossia sotto chiave per arrivare ad una decisione sul nome del nuovo Papa. Il duomo, il Quartiere San Pellegrino e il museo della macchina di Santa Rosa sono visitabili in 24 ore, il tempo appunto di un week end tra arte e storia.

Rimani Aggiornato

Iscriviti alla nostra newsletter e scopri le novità di Viterbo Medievale