I maccheroni con le noci: la golosità del dolce tipico di Viterbo

Home | Territorio | I maccheroni con le noci: la golosità del dolce tipico di Viterbo

Forse non lo sapete ma i maccheroni con le noci hanno un'origine davvero antica. Potremmo dire che, nella loro versione originale, venivano consumati dagli abitanti della città di Veio e di altre città etrusche.

La ricetta è stata acquisita poi nella tradizione culinaria romana e veniva preparata in occasione dei Saturnalia, la più lunga festa pagana che oggi coincide con il Natale.

Ma i maccheroni con le noci sono così buoni e gustosi che dovrebbero essere preparati più spesso, a prescindere dal periodo natalizio, magari per sostituire gelati, torte o dolci industriali.

Potrebbe sembrare esagerato ma non esistono altri dolci che sono al tempo stesso deliziosi, saporiti, sani e semplici da preparare come i maccheroni con le noci. Se si presta la dovuta cura nella preparazione, il dolce può presentarsi anche elegante ed originale.

A riprova delle sue origini etrusche, possiamo trovare questo dolce nelle zone abitate da queste antiche genti: Viterbo e la Tuscia, Perugia, Terni, Grosseto ed Arezzo. Ma lo troviamo anche in zone che non furono mai etrusche bensì romane. È quindi evidente come gli antichi romani avessero fatto loro questa ricetta.

La ricetta moderna

Il piatto è molto semplice ma, al tempo stesso, molto particolare. Si tratta semplicemente di un piatto di pasta condito con noci e cioccolato. Qualche tempo fa veniva aggiunto del pangrattato zuccherato, dei biscotti o il pan di miele.

La versione qui proposta è quella moderna. L'unica raccomandazione è quella di, laddove possibile, utilizzare solamente ingredienti biologici ed artigianali.

Per preparare i maccheroni con le noci servono 4 kg di noci, 300 gr di cioccolato fondente, 300 gr di zucchero, cannella, 400 gr di pasta, 1 kg di pan di miele o di ciambelle al vino e canditi per decorare il dolce.

Una nota importante prima di cominciare riguarda la pasta. Sarebbe meglio utilizzare pasta fatta in casa con farina integrale, meglio ancora se lasagne.

Come prima cosa andrà tolta la pellicina ai gherigli delle noci. Per farlo non c'è che da sbollentarle in acqua calda per poi asciugarle in forno. Triturate poi le noci unendo esattamente il doppio di pane di ciambelline grattugiate o di pan di miele e sistemare il tutto su un piatto fondo.

In una ciotola mescolate il cioccolato fondente grattugiato, lo zucchero (meglio se grezzo) e la cannella. Cuocere la pasta oltre il tempo di cottura. Deve risultare un po' scotta.

Una volta cotta la pasta non c'è che da adagiarla su una terrina fonda facendovi cadere a pioggia il tritato di noci e ciambelline. Ricoprire poi con uno strato sottile di cioccolata, zucchero, cannella, noci e ciambelline.

Ripetete quindi l'operazione fino a che non avrete finito la pasta avendo cura di pigiare per bene. I maccheroni con le noci di Viterbo è un dolce che va consumato freddo e tagliato a spicchi, come se fosse una torta.

Per accompagnare questo dolce l'ideale è un passito bianco, noto anche come moscatello che viene prodotto nella Tuscia.

Idee per variare la ricetta

La ricetta originale prevede l'utilizzo di noci ma nulla vieta di usare anche altra frutta secca. Il risultato sarà comunque eccellente.

Per la decorazione ci si può davvero divertire perché o si serve nel piatto dove viene preparato, oppure si possono mettere i maccheroni con le noci in uno stampo che poi va sformato e decorato a proprio piacimento, magari tagliando a fette il dolce e decorando ogni porzione con zucchero a velo, noci o una colata di cioccolata fusa per dare qualche linea ondulata ad un dolce squadrato. Queste sono delle idee per decorare un dolce dalle origini antiche.

Rimani Aggiornato

Iscriviti alla nostra newsletter e scopri le novità di Viterbo Medievale